Thursday, 09 August 2018 20:43

Meglio una piscina d'acqua salata o al cloro?

Rate this item
(0 votes)

Possedere una piscina è un buon modo per mantenersi in forma e divertirsi d'estate. Installare una piscina però è costoso, e si dovranno fare le giuste valutazioni prima di decidere di procedere. La prima scelta da fare è quella dell'acqua: dolce o salata? 

 

Svantaggi del cloro

I difetti del cloro sono ben noti a chiunque sia mai stato in una piscina pubblica. Le piscine al cloro hanno un forte odore chimico e l'acqua può irritare la pelle e gli occhi. Se si hanno capelli chiari, l'acqua al cloro può tingerli di verde. Può anche essere pericoloso e noioso quando si tratta di controllare e modificare i livelli di cloro. Tuttavia, il cloro mantiene pulite le piscine. La vera domanda è: meglio il cloro o l'acqua salata?

Usare l'acqua salata

In primo luogo, una piscina di acqua salata non è paragonabile al mare. Le piscine di acqua salata, hanno molto meno sale di quello che troverete nel mare. In confronto, le piscine di acqua salata hanno circa un decimo della salinità dell'oceano. Inoltre, c'è una cosa che dovreste sapere: le piscine di acqua salata non sono prive di cloro.

Per quanto possa sembrare strano, è vero. La differenza nelle piscine di acqua salata è che in realtà creano il proprio cloro. Attraverso questo processo, non dovete più preoccuparvi dell'aggiunta di cloro alla all'acqua. Poiché non si aggiungono sostanze chimiche all'acqua, le piscine di acqua salata sono più delicate. L'acqua è meno abrasiva dell'acqua clorata, non tinge i capelli e non irrita occhi e pelle.

Poiché l'acqua salata crea il proprio cloro, una piscina di acqua salata richiede pochissima manutenzione. Tuttavia, dovrete ancora controllare i livelli regolarmente.

Svantaggi dell'acqua salata

Allora, qual è il problema? Le piscine di acqua salata sembrano una gran cosa, e in molti modi lo sono. Ma ci sono anche degli svantaggi. Le piscine di acqua salata sono più costose. Ci possono volere diversi anni per ammortizzare la spesa supplementare con i soldi risparmiati dal cloro.

Avrete bisogno di un generatore di acqua salata, un componente assai costoso che consuma molta elettricità. L'aria salata ha un effetto corrosivo che può causare danni notevoli agli arredi e alle strutture esterne vicine, compresi i ponti in legno. L'acqua salata può risultare corrosiva per rivestimenti, scale e accessori delle piscine in metallo progettate solo per l'acqua clorurata. Quindi non si può passare da una tipologia di acqua all'altra.

Perchè scegliere una piscina al cloro

Perché scegliere il cloro? Molte persone scelgono piscine al cloro, perché sono più comuni e perché sono più economiche da installare, anche se alcuni dicono che le piscine di acqua salata sono più convenienti da mantenere nel tempo. Le piscine al cloro richiedono meno attrezzature per funzionare, ma hanno bisogno di molta più manutenzione. È necessario controllare costantemente il livello di pH dell'acqua per essere sicuri di non versare troppe, o non abbastanza, sostanze chimiche.

Il cloro può essere pericoloso da immagazzinare, e dovrete praticare una buona sicurezza chimica in ogni momento quando usate il cloro. Inoltre, c'è una cosa che può accadere con una piscina al cloro che non si verifica mai con acqua salata: l'acqua potrebbe diventare verde. Quando il pH dell'acqua si abbassa di molto a causa dell'acqua piovana o di uno squilibrio chimico, l'acqua può diventare torbida. Questo perché certe alghe e batteri prosperano nell'acqua clorurata.

Pro e contro

Mentre una piscina al cloro sarà più economica da installare inizialmente, a lungo termine una piscina di acqua salata richiede meno manutenzione. Bisogna quindi valutare bene prima di escegliere una o l'altra soluzione e la scelta va fatta in base al nostro stile di vita, alle caratteristiche della nostra proprietà oltre che al budget iniziale.

Read 13 times